TIVOLI

VILLA D'ESTE Fu costruita nel 1550 dal Cardinale Ippolito d'Este,figlio di Lucrezia Borgia e di Alfonso I d'Este,su progetto di Pirro Ligorio,al posto di un quartiere medievale denominato Valle Gaudente.Utilizzando le acque del fiume Aniene,mediante una condotta che passa sotto il centro storico,si alimentano le splendide fontane.Il cortile,posizionato nell'attuale ingresso,era il chiostro del monastero dei Benedettini,inglobato nell'edificio monumentale della villa.Il giardino all'italiana esalta l'architettura e l'arte dei giardini rinascimentali.Le fontane più famose sono:le Cento Fontane,la fontana del Bicchierone,dell'Organo (ove era situato un organo idraulico perfettamente funzionante),fontana dell'Ovato e dei Draghi.

VILLA ADRIANA,posizionata nella piana sottostante Tivoli,per la imponente grandiosità dell'architettura.Fu fatta costruire dall'imperatore Adriano,che ne seguì personalmente il progetto (118-138 d.C.)L'edificazione ebbe varie fasi,la prima delle quali riguardò la ristrutturazione di una precedente villa repubblicana.E' costituita da un insieme di costruzioni monumentali,vie,specchi d'acqua,terme,biblioteche,teatri,templi che alcuni vogliono considerare come la proiezione di analoghi monumenti visti dall'imperatore durante i suoi viaggi.

VILLA GREGORIANA E GRANDE CASCATA Detta anche di Manlio Volpisco,proprietario in epoca romana della villa distrutta.La sua rara bellezza é dovuta agli aspetti naturalistici che esaltano la presenza delle acque del fiume Aniene.E' possibile ammirare la grande cascata (oltre 100 metri di salto) che esce impetuosamente dai cunicoli artificiali,scavati dopo la piena catastrofica del 1826;le grotte di Nettuno e delle Sirene,dove il fiume stesso viene inghiottito nelle viscere della roccia,per poi ricomparire più a valle.La suggestione che i luoghi ancora selvaggi incutono e il particolare ecosistema ne fanno un luogo unico al mondo.

OSTIA ANTICA

Ostia colonia romana sarebbe stata fondata secondo la tradizione dal re Anco Marzio alla foce del Tevere,dove,secondo la leggenda,Enea era approdato dalle peregrinazioni di Troia.Le documentazioni archeologiche però non farebbero risalire la fondazione prima dello scorcio del IV secolo a.C.,limitato forse dal Castrum (cittadella) i cui resti,in blocchi di tufo,si possono tuttora vedere.Colonia militare per la difesa dell'ingresso al fiume,é probabile che sia stata fondata anche per lo sfruttamento delle saline.Fu luogo di raccolta della flotta e cantiere navale,centro di smistamento e vettovagliamento di Roma.Gli abitanti di Ostia erano commercianti,armatori di navi,personale addetto all'annona e ai trasporti fluviali,marittimi e terrestri,artigiani,operai,in gran parte stranieri,liberti e schiavi,riuniti in sodalizi,parlanti diverse lingue,praticanti religioni diverse.Lo attestano i santuari,i templi e le edicole dedicate oltre che alle divinità locali a quelle orientali persiane,frigie ed egizie.Recente é la scoperta di una sinagoga.I cristiani hanno lasciato testimonianze tarde.Il vero porto di Ostia fu quello fondato da Claudio detto appunto di Ostia o di Augusto,a circa due chilometri e mezzo,presso l'odierno aeroporto Leonardo da Vinci (Fiumicino).Ma l'efficienza di questo durò poco e fu sostituito da quello vicino di Traiano detto poi di Roma.

COLLINE ROMANE


Le ville,nella provincia romana,presentano diversi aspetti di straordinario interesse,da quello ambientale a quello archeologico,dall'architettonico alle decorazioni pittoriche e alla raffinata scelta degli arredi e costituiscono un patrimonio artistico di inestimabile valore.Non meno suggestivi i Castelli,ancora intatti o sapientemente restaurati,perfettamente inseriti nell'ambiente;essi rappresentano,infatti,le tappe,significative attraverso le quali é possibile rilevare gli accadimenti che,uniti alle originalità architettoniche,e molto spesso,ad un ambiente naturalistico e urbano di rara bellezza,rievocano la suggestione di epoche passate e rinnovano il ricordo di antiche leggende.I Castelli Romani sono quel vasto e prezioso patrimonio storico,artistico e culturale rappresentato dal complesso architettonico e botanico noto con il nome di VILLE TUSCOLANE che si estendono in un'area che comprende i Comuni di FRASCATI,MONTEPORZIO CATONE E GROTTAFERRATA.VILLA ALDOBRANDINI, a Frascati (21 km da Roma) é considerata la regina delle Ville Tuscolane e una delle più belle d'Europa.Il Palazzo é opera di Giacomo Della Porta,il ninfeo é abbellito da nicchie e statue;all'interno si ammirano pitture dei fratelli Zuccari e affreschi del Domenichino,il Cavalier D'Arpino vi dipinse la Storia Sacra.VILLA LANCELLOTTI sorge su una parte della villa di Lucullo.Il Palazzo conserva pitture di Annibale Caracci.VILLA FALCONIERI deve il suo nome al Cardinale Alessandro Falconieri che,nel 1727,la fece restaurare,prima era conosciuta come Villa Rufina.Il Borromini disegnò il Palazzo Centrale;all'interno caricature della società di quel tempo e belle figure femminili;nel parco c'é un laghetto a forma rettangolare.VILLA TUSCOLANA O RUFINELLA,costruita nel punto più alto rispetto alle altre ville,é del 1580;il Palazzo é del Vanvitelli.Questa suntuosa residenza appartenne a Luciano Bonaparte.VILLA TORLONIA,attualmente parco pubblico,fu costruita nel 1563 per Annibal Caro che qui tradusse e ricompose l'Eneide;ha un teatro delle acque,disegnato dal Maderno,che si presta alla realizzazione di qualsiasi genere di manifestazioni artistiche.VILLA MONDRAGONE é compresa nel territorio di Monte Porzio Catone (25 km da Roma) e fu costruita,nel 1515 da Martino Longhi per desiderio di Papa Gregorio XIII;la maestosa loggia é del Vignola.Sopra la fontana del piazzale fu collocato il drago araldico dei Boncompagni,la casata del Papa;per questo la villa fu denominata Mondragone.VILLA GRAZIOLI a Grottaferrata (21 km da Roma),é stata costruita dal Mascherino e decorata in tre fasi successive,dagli inizi del '600 alla prima metà del '700.